Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » Politica » Borghezio attacca la Idem: “Vere puttane sono nelle istituzioni”
Cerca la tua anima gemella
Borghezio attacca la Idem: “Vere puttane sono nelle istituzioni”

Borghezio attacca la Idem: “Vere puttane sono nelle istituzioni”

L’europarlamentare della Lega se la prende con il ministro dello Sport e con tutti quelli che “dicono una cosa e ne fanno un’altra”. Cicchitto (Pdl): “Non mi piace il gioco al massacro”. Finocchiaro (Pd): “Offese intollerabili”

ROMA - ”La galera non si augura mai a nessuno, ma un po’ di gogna certamente”. Lo dice l’europarlamentare della Lega Mario Borghezio - sospeso dal gruppo Europa della libertà e della democrazia (Efd) per aver rivolto insulti al ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge – a Klaus Condicio, parlando della vicenda in cui è coinvolta Josefa Idem, responsabile del dicastero dello Sport.

“Io – dice ancora Borghezio – non ce l’ho con la signora Kyenge, ce l’ho invece contro questa ministra Idem. Forse le vere puttane non sono quelle che esercitano la professione, sono quelle piene di ipocrisia, politicamente parlando, che dicono una cosa e ne fanno un’altra. Forse le vere puttane sono certi personaggi, donne ma anche uomini, che prostituiscono la funzione di servizio che chi ha uno stipendio pubblico dovrebbe sentire di avere nei confronti dell’azienda che li paga, dell’istituzione che gli da anche degli onori e dei piccoli privilegi o dei grandi privilegi”.

“Siamo di fronte a un personaggio – continua – che è stato testimonial del nostro ministero delle Finanze, della campagna per gli adempimenti fiscali e la prima a non adempiere è proprio la signora Idem”.

La Lega si discosta dai toni usati dal suo esponente, ma invita il ministro a chiarire la sua posizione: “Prendiamo le distanze dalle dichiarazioni e le offese gratuite di Mario Borghezio al ministro Idem – dice il deputato del Carroccio Gianluca Pini – e rispettiamo il ministro Idem come donna

e atleta. Ma c’è una questione politica irrisolta”. E sollecita dunque “una risposta del governo” sulla mozione presentata dalla Lega alla Camera. “Le dichiarazioni del ministro, anche quelle contenute in una intervista pubblicata oggi, non chiariscono assolutamente nulla”, conclude Pini.

Nel dibattito Intervengono i partiti di governo. Il deputato Pdl Fabrizio Cicchitto, presidente della commissione Esteri della Camera, non condivide “il gioco al massacro contro il ministro, fatto con spirito investigativo-giustizialista da tanti emuli di Travaglio. A me Travaglio non piace mai, ma non mi piacciono neanche i suoi imitatori”.

Mentre per la senatrice Pd Anna Finocchiaro, quelle di Borghezio sono “offese intollerabili”: “E’ intollerabile che in questo Paese non sia possibile evitare di rivolgere critiche ad una donna senza accompagnarle con  epiteti volgari, discriminatori, sessisti – dice la presidente della commissione Affari Costituzionali -  So bene che non è un caso, specie se le parole vengono da soggetti come Borghezio. Tuttavia, come ebbe modo di dire la ministra Kyenge, dichiarazioni come quella di oggi contro la Idem non offendono chi le riceve, ma tutta la società ed è per questo che le rispediamo al mittente”.

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com