Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » Ultime Notizie » Editoria: “fondi illeciti”, indagato per falso e truffa il Pdl Antonio Angelucci
Cerca la tua anima gemella
Editoria: “fondi illeciti”, indagato per falso e truffa il Pdl Antonio Angelucci

Editoria: “fondi illeciti”, indagato per falso e truffa il Pdl Antonio Angelucci

La procura di Roma apre fascicolo sul deputato del Popolo della Libertà. Nel mirino i contributi pubblici percepiti per Libero e il Riformista. La Guardia di Finanza sta eseguendo sequestri di beni per 20 milioni di euro

La Guardia di Finanza sta effettuando un sequestro di beni per un valore di circa 20 milioni di euro riconducibili alla famiglia Angelucci. Il provvedimento è stato firmato dal gip di Romasu richiesta del procuratore aggiunto Francesco Caporale e dei pubblici ministeri Corrado Fasanelli e Francesco Dall’Olio. La vicenda è relativa a contributi per l’editoria illecitamente percepiti per i giornali Libero e il Riformista.

Il deputato del Pdl Antonio Angelucci è indagato nell’ambito di un’indagine della procura di Roma sui contributi pubblici percepiti da Editoriale Libero ed Edizioni Riformiste, le società che pubblicano i due quotidiani, negli anni 2006 e 2007. I reati ipotizzati nei suoi confronti sono falso etruffa aggravata.

Secondo quanto ricostruito dalle Fiamme Gialle, le due società hanno dichiarato di appartenere adeditori diversi per aggirare il divieto di richiedere contributi pubblici per più di una testata da parte dello stesso editore. Al centro di questa operazione, secondo gli inquirenti e investigatori, c’è il deputato del Pdl Antonio Angelucci che, attraverso persone fisiche e società residenti all’estero, ha nascosto il controllo reale delle aziende editoriali. I contributi pubblici sarebbero stati percepiti indebitamente nel 2006 e nel 2007, mentre dal 2008 al 2011 sono  stati bloccati in seguito all’indagine. Assieme ad Angelucci, sono indagati per falso e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, i rappresentanti legali delle sue società, Arnaldo Rossi e Roberto Crespi.

Sono sei i parlamentari coinvolti dal 2003 ad oggi in inchieste su illeciti amministrativi e concorso in truffa per ottenere contributi statali per il proprio giornale. Denis Verdini, Massimo Parisi, Sergio De Gregorio, Giuseppe Ciarrapico, Italo Bocchino e proprio Antonio Angelucci.

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com