Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » Politica » F35, passa la mozione di maggioranza: 381 sì. Bocciato il testo Sel-M5S
Cerca la tua anima gemella
F35, passa la mozione di maggioranza: 381 sì. Bocciato il testo Sel-M5S

F35, passa la mozione di maggioranza: 381 sì. Bocciato il testo Sel-M5S

La Camera ha approvato, con 381 sì la mozione dalla maggioranza sugli F35. I no sono stati 149. In precedenza era stata bocciata la mozione di Sel e sostenuta dal Movimento Cinque Stelle con 378 voti contrari e 136 voti a favore. Il ministro della Difesa Mario Mauro è apparso soddisfatto: “Per amare la pace, armare la pace”. Al ministro risponde il presidente di Sinistra Ecologia e Libertà Nichi Vendola: “Ministro Mauro, per amare la pace bisogna dare speranza e diritti, e non cacciabombardieri”.

F35

[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f35.jpg]340
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f35-1.jpg]170SAMSUNG DIGITAL CAMERA
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_battlefield-3-f35.jpg]120
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f35nov3.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f35refuel_20080313.jpg]80
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-15e_flares.jpg]121
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-35.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-35a-07.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-35b-03.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-35-e-f-16.jpg]60
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-35-fighter.jpg]60
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f-35-testing.jpg]80
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_f_35c_joint_strike_fighter_f35_c_zeusbox_c282011-1280x800.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_jsf1.jpg]70
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_sdd_f35testb_062.jpg]70
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/f35/thumbs/thumbs_v31882_f35-joint-strike-fighter.jpg]111

Come temevano le opposizioni e le associazioni pacifiste, dunque, il testo appoggiato da Partito DemocraticoPopolo delle Libertà e Scelta Civica è una versione annacquata di quella concordata in mattinata dai deputati democratici e che aveva portato Sel e Cinque Stelle a valutare un sostegno indiretto con l’astensione. Questo nonostante Gian Piero Scanu, primo firmatario dell’originaria mozione dei democratici, aveva escluso ogni modifica al testo: “Non verrà modificata neanche una virgola”. Invece è bastato aggiungere un aggettivo – “ulteriore” – per cambiare la sostanza del provvedimento, che non impegna più il governo a sospendere il programma in attesa dell’indagine conoscitiva parlamentare, ma solo a rinviare nuove acquisizioni dopo la conclusione di un’indagine, i cui termini rimangono estremamente vaghi e fumosi. Come spiega il coordinatore della Rete Disarmo, Francesco Vignarca, infatti “l’indagine conoscitiva è solo citata nel preambolo della mozione, senza indicarne né tempi, né modalità. Quindi tutto diventa molto scivoloso”. Appare quindi corretta l’interpretazione del capogruppo Pdl, Renato Brunetta: “La mozione non prevede nessuna sospensione, quello che si deve verificare è un ulteriore impegno che deve passare per il Parlamento, sulla base della normativa esistente. Il programma F-35 è confermato, ma per tutte le ulteriori fasi serve una verifica parlamentare. Le ulteriori fasi sono quelle che non sono state ancora decise”.

E quindi ha un bel dire il Partito Democratico a cantare vittoria per un presunto successo politico. E’ qui che infatti si inserisce la polemica di Cinque Stelle e Sel: “Da vari siti – scrive su Twitter il capogruppo vendoliano Gennaro Migliore – sembra che il Pd voti per sospendere #F35 fino al termine di un’indagine conoscitiva. Non è vero”.

E i pacifisti del Pd? Di certo i 14 deputati del Pd firmatari della mozione proposta da Giulio Marcon (Sel) rendono noto di aver condiviso di non ritirare la firma, ma di far confluire il loro voto sulla mozione proposta dal Partito Democratico quale, spiegano, “ricordando che l’Italia ripudia la guerra e che la difesa prevista dalla Costituzione non è solo quella in armi, impegna il Governo a ripensare le proprie scelte nell’ambito di una comune politica di difesa europea, ribadisce l’esclusiva competenza del Parlamento sull’acquisizione dei sistemi d’arma, avvia un’indagine conoscitiva sul programma F35 e ne sospende pertanto l’attuazione. Finalmente il Parlamento recupera dunque la sua centralità” scrivono i deputati democratici Antonella IncertiPaolo Beni,Salvatore CaponeLaura CocciaAntonio DecaroFilippo FossatiMaria Chiara Gadda,Michela MarzanoDavide MattielloLuca PastorinoFausto RacitiChiara ScuveraGiorgio ZaninGiuseppe Zappulla.

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com