Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » World » Albania, alta tensione per le elezioni Spari al seggio, muore un militante
Cerca la tua anima gemella
Albania, alta tensione per le elezioni Spari al seggio, muore un militante

Albania, alta tensione per le elezioni Spari al seggio, muore un militante

Un simpatizzante socialista ucciso a Lac, feriti il candidato democratico Mhill Fufi e suo fratello. Urne aperte
per oltre 3 milioni e 200mila elettori
 
Alta tensione in Albania, dove le elezioni politiche sono state funestate da diversi incidenti, tra cui l’uccisione di un simpatizzante socialista in una sparatoria a Lac, nel nord. Da questa mattina alle 7 più …

Review Overview

0

Un simpatizzante socialista ucciso a Lac, feriti il candidato democratico Mhill Fufi e suo fratello. Urne aperte
per oltre 3 milioni e 200mila elettori

 

Alta tensione in Albania, dove le elezioni politiche sono state funestate da diversi incidenti, tra cui l’uccisione di un simpatizzante socialista in una sparatoria a Lac, nel nord. Da questa mattina alle 7 più di 3 milioni e 200mila elettori sono chiamati a votare per quello che si profila come un testa a testa tra il Partito democratico del premier conservatore Sali Berisha e l’opposizione socialista guidata dall’ex sindaco di Tirana, Edi Rama.

A metà mattinata, nelle zone rurali erano ancora chiusi numerosi dei 5.508 seggi nazionali mentre sono arrivate notizie di scontri e disordini. Il fatto più grave è accaduto in un liceo di Lac, sede di seggio, dove c’è stata una sparatoria in cui è rimasto ucciso un simpatizzante del Movimento Socialista per l’Integrazione, Gjon Gjoni, e altre tre persone sono rimaste ferite tra cui il candidato al Parlamento del Partito Democratico, Mhill Fufi, e suo fratello. Il leader del Partito Socialista, Edi Rama, e quello del Movimento Socialista per l’Integrazione, Ilir Meta, si sono subito recati a Lac dopo avere votato a Tirana.

Il voto rappresenta un test cruciale per l’avvicinamento del paese delle Aquile all’Ue. Dopo che le precedenti consultazioni nel ventennio post comunista sono state tutte macchiate da irregolarità, l’Albania deve dimostrare di poter garantire un voto trasparente e pacifico se vuole avviare un cammino per l’adesione all’Unione europea. Le denunce di brogli e le violenze che hanno animato la vigilia e le prime ore del voto fanno temere una ripetizione del caos politico seguito alle elezioni del 2009.

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com