Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » Ultime Notizie » Egitto, Fratelli musulmani: ‘Tutti in piazza’. Mansour: ‘Elezioni entro 6 mesi’
Cerca la tua anima gemella
Egitto, Fratelli musulmani: ‘Tutti in piazza’. Mansour: ‘Elezioni entro 6 mesi’

Egitto, Fratelli musulmani: ‘Tutti in piazza’. Mansour: ‘Elezioni entro 6 mesi’

Il partito islamista che sostiene Morsi ha chiamato gli egiziani a manifestare in sfida ai militari e in risposta al massacro al Cairo in cui hanno perso la vita oltre 50 persone. Intanto il neo presidente lancia la sua “road map”: modifiche alla Costituzione, ora sospesa, da sottoporre a referendum, oltre che, entro la fine del 2014, consultazioni legislative che diano un parlamento al Paese

Tutti in piazza, in tutto l’Egitto: questo l’appello lanciato nella serata dell’8 luglio dai Fratelli musulmani in sfida ai militari in risposta al massacro al Cairo, dove la polizia ha aperto il fuoco su una manifestazione pro-Morsi con un bilancio di almeno 51 morti. La crisi egiziana si avvita pericolosamente verso la guerra civile, dopo che il partito islamico ha invocato una “sollevazione” popolare contro il golpe militare che ha deposto il presidente Mohamed Morsi.

Il presidente ad interim Adli Mansour intanto ha annunciato modifiche alla Costituzione voluta dagli islamisti e ora sospesa, da sottoporre a referendum, quindi, infine, entro la fine del 2014,elezioni legislative che diano finalmente all’Egitto un parlamento. L’annuncio di Mansur – che fa anche una concessione ai Fratelli musulmani, mantenendo l’articolo della Costituzione che dichiara che la sharia è la principale fonte della legge – viene annunciato dai media egiziani in piena notte. Chiudendo una giornata in cui la violenza e le tensione hanno toccato il culmine con il massacro dei 51 sostenitori di Morsi, e con l’incitamento della Fratellanza alla “rivolta popolare” e a occupare oggi tutte le piazze del Paese in segno di protesta per i morti e contro i militari “golpisti”.

Una situazione che rischia di sfuggire al controllo anche dei militari, da decenni tutori del potere in Egitto, e di scivolare nella guerra civile, come ha ammonito anche lo sheikh Ahmad al Tayyeb, rettore dell’università Al-Azhar del Cairo, la massima autorità religiosa dell’Islam sunnita.

Cairo-Morsi

[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136196-df37fcbc-d7de-41dd-87f5-e36fa405d9e0.jpg]160
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136265-02c71e10-9c53-4db9-8aec-aee9e8e3bd9c.jpg]140
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136312-d677b4ce-45d0-4a48-95ac-946de0ed5717.jpg]130
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136327-fc95d9c8-1b41-4b67-97c2-f85b7448f0d8.jpg]110
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136407-eb4f8bee-e0ad-4b19-b870-448e94d6a710.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136413-ca9a2d8d-0439-4940-88c7-6ed6416fc207.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136735-e5ef257f-be40-40da-96d4-cedf442b76a5.jpg]110
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136846-1f7bfab1-358d-4b41-80eb-cf9bc6ae8382.jpg]110
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160136918-998c7c37-83cd-44c8-9ed9-c637294ab626.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137102-01d35f07-8f97-4d18-a8dc-4410ee92652b.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137529-bbec5398-3904-4f44-a1fb-1beb371caca0.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137593-cfa9bc00-d2fd-433f-afc3-75732f4b4205.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137609-f7dccb77-b99f-4fec-99d7-b68611d7a00e.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137625-f07263c2-9e96-425c-901b-0a4abbac9a55.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137650-9e870baa-5c96-481c-8f6e-2315254322b6.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160137706-2fc7dfca-8a84-4527-8cd3-102efa7b1957.jpg]100
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160138468-9378aab2-eb15-4940-af0e-37879e19aa0a.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160138506-908b75a6-36ca-40b1-bf32-6149037e2800.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160138513-427ca460-bffb-4e87-aebe-011471a59b44.jpg]90
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_160138671-a56bd17c-0065-4938-853e-4a0e3cfffea7.jpg]80
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protest-jsw-01-ss_full.jpg]60
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protest-jsw-02-ss_full.jpg]40
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protest-jsw-04-ss_full.jpg]50
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protest-jsw-10-ss_full.jpg]60
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-01-ss_full.jpg]50
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-02-ss_full.jpg]50
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-03-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-04-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-05-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-06-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-07-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-08-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-09-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-10-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-11-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130701-cairo-protests-12-ss_full.jpg]51
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130702-egypt-protest-01-ss_full.jpg]40
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130702-egypt-protest-02-ss_full.jpg]40
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_ss-130702-egypt-protest-03-ss_full.jpg]30
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073734506-64fe89c8-8c55-49fa-a1d8-b3017960053b.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073734609-32674c23-7a37-43cb-95e9-3e7f07a896b0.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073734622-fae2b725-45ba-4501-97da-7c003df65f0f.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073734649-fde47f4a-8c47-4739-8ca8-71c2f1700f3e.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073734853-b6da939d-162e-43cd-9e24-b75c06df8b25.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735098-b67ec6e8-663b-4739-80ac-d0727ecab712.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735231-d308b4eb-722c-4e8e-b7ea-c7817a89d7f8.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735612-5592ac6a-f9fd-45ab-84d4-21ac884c879b.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735694-e37e0e6b-4468-4e43-8e8b-2be7e908b4bf.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735769-d74d4ecd-1953-43f4-986e-7703c47b78e3.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735777-986eb68a-2a60-4d16-b918-7f07db2f3840.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073735821-f182f760-05f1-4ab8-8196-21c3e6dc550f.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073736135-07603812-0e05-4c7b-931f-5f1be8e959ed.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073736240-2d18ab15-131d-4568-8be8-08912b5d8099.jpg]20
[img src=http://mezzogiorno.altervista.org/wp-content/flagallery/cairo-morsi/thumbs/thumbs_073737580-2b5eb271-b81f-425c-add7-2eece7499a6b.jpg]20

Il decreto (dichiarazione costituzionale) della presidenza a interim fissa i tempi: entro 15 giorni va istituita una commissione costituente che entro due mesi presenti alla presidenza gli emendamenti alla nuova costituzione di stampo islamico – sospesa nel colpo di stato della scorsa settimana – voluta dai Fratelli musulmani. Gli emendamenti saranno quindi sottoposti areferendum popolare entro un mese dalla loro presentazione. Svolta la consultazione popolare, entro due mesi, cioè entro la fine dell’anno, si dovranno tenere le elezioni parlamentari. Solo allora, con una nuova costituzione e un parlamento funzionante, saranno indette nuove elezioni presidenziali.

Per ora non si registrano reazioni, mentre il portavoce del Fronte di Salvezza Nazionale, la coalizione che raggruppa i laici, i liberali e le sinistra, e il partito salafita Nur hanno dichiarato di voler prima esaminare il decreto e di consultare i propri dirigenti prima di prendere posizione.

Contrastanti le versioni sul massacro di ieri, avvenuto vicino alla sede della Guardia repubblicana e nei pressi della moschea di Rabaa al Adawiya, dove da giorni sono riuniti i sostenitori di Morsi. Gli islamici affermano di essere stati attaccati dai militari mentre si apprestavano alla preghiera dell’alba nel loro sit-in di protesta e che nel raid sono morti almeno 53 manifestanti tra cui donne e bambini. Secondo le forze armate, invece, un non meglio precisato “gruppo terroristico” ha invece lanciato un “attacco a tradimento” contro la sede della Guardia repubblicana, dove si crede sia detenuto il presidente Morsi. Il bilancio ufficiale è di 51 morti, tra cui un ufficiale e due poliziotti, e di 453 feriti. Le forze armate affermano inoltre di aver arrestato circa 200 persone armate di molotov, armi da taglio e da fuoco.

Sul fronte politico, fonti qualificate riferite dalla Reuters indicano come probabile premier a interim l’ex ministro delle finanze Samir Radwan, il quale, precisa la fonte, non è ancora stato contattato. ma per il momento sembra tramontare l’ipotesi di un governo di larghe intese, anche perché il partito Nur si è opposto alla candidatura a premier sia di Muhammad al Baradei, esponente del Fronte di salvezza nazionale (piattaforma di laicisti, progressisti e nasseriani) sia dell’economistaZiad Baha ad Din.

E mentre ieri si è dimesso il premier uscente Hisham Qandil, uomo di Morsi, dalla presidenza ribadiscono che “le violenze non fermeranno gli sforzi per la formazione del nuovo governo”, dalle Forze armate insistono sulla necessità di smobilitare i sit-in al Cairo, assicurando che i manifestanti non saranno arrestati e perseguiti.

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com