Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » Science » La prova della Terra con 6° Estinzione di Massa
Cerca la tua anima gemella
La prova della Terra con 6° Estinzione di Massa

La prova della Terra con 6° Estinzione di Massa

© Abby Wood, dello Smithsonian Nazionale Zoo Mei Xiang, un panda gigante (Ailuropoda melanoleuca) presso lo Zoo Nazionale dello Smithsonian di Washington, DC ci sono meno di 2.500 maturi panda giganti lasciati in libertà, secondo la IUCN

© Abby Wood, dello Smithsonian Nazionale Zoo Mei Xiang, un panda gigante (Ailuropoda melanoleuca) presso lo Zoo Nazionale dello Smithsonian di Washington, DC ci sono meno di 2.500 maturi panda giganti lasciati in libertà, secondo la IUCN

Diversi animali di tutto il mondo stanno per estinguersi ,  la Terra entra nel suo sesta estinzione di massa, un nuovo studio trova i collegamenti schiaccianti .

Nel corso dell’ultimo secolo, specie di vertebrati stanno morendo    114 volte più veloce di quello che avrebbe avuto impatto in assenza di attività umane, hanno detto i ricercatori, che hanno utilizzato le stime più prudenti per valutare i tassi di estinzione . Ciò significa che il numero di specie che si sono estinte negli ultimi 100 anni avrebbe avuto 11400 anni di estinguersi sotto tassi di estinzione naturale, secondo i ricercatori.

Gran parte l’estinzione è dovuto alle attività umane che portano a inquinamento, perdita di habitat, l’introduzione di specie invasive e l’aumento delle emissioni di carbonio che guidano il cambiamento climatico e l’acidificazione degli oceani, i ricercatori hanno dichiarato. 7 Iconic Animali Gli esseri umani stanno spingendo per Extinction ]

“Le nostre attività stanno causando una massiccia perdita di specie che non ha precedenti nella storia dell’umanità e pochi precedenti nella storia della vita sulla Terra”, ha citato il ricercatore Gerardo Ceballos, un professore di conservazione e ecologia presso l’Università Autonoma Nazionale del Messico alla Stanford University.

Ceballos ha detto che, fin da quando era bambino, ha lottato per capire perché alcuni animali si estinsero. Nel nuovo studio, lui e i suoi colleghi si è concentrato sui tassi di estinzione di vertebrati, che comprendono mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci.

In primo luogo, avevano bisogno di stabilire quante specie stanno per estinguersi naturalmente nel tempo. Hanno usato i dati da un studio del 2011 sulla rivista Nature che mostra che in genere, il mondo ha due estinzioni per 10.000 specie di vertebrati, ogni 100 anni. Tale studio ha basato la sua valutazione su fossili e documenti storici.

Inoltre, tale tasso sfondo di estinzione, i ricercatori hanno trovato, era superiore a quello riscontrato in altri studi, che tendono a segnalare la metà di tale tasso, i ricercatori hanno poi  detto.

Poi, Ceballos ed i suoi colleghi hanno calcolato il tasso di estinzione moderno. Hanno usato i dati provenienti dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), un’organizzazione internazionale che tiene traccia di specie minacciate e in via d’estinzione. Il 2014 Lista Rossa IUCN ha dato loro il numero di specie di vertebrati estinti e forse estinte fin dal 1500.

Questi elenchi hanno permesso a  loro di calcolare due tassi di estinzione: un tasso altamente  basata esclusivamente sui vertebrati estinti, e un tasso di conservatore basato su entrambi i vertebrati estinti o forse estinte.

Secondo il tasso di fondo naturale, solo nove specie di vertebrati dovrebbero essere estinte dal 1900, i ricercatori hanno trovato. Ma, con il, tasso moderno conservatore, 468 più i vertebrati sono estinte durante quel periodo, tra cui 69 specie di mammiferi, 80 specie di uccelli, 24 specie di rettili, 146 specie di anfibi e 158 specie di pesci..

Ognuna di queste specie perdute ha  giocato un ruolo nel suo ecosistema , se era in cima o in fondo alla catena alimentare.

“Ogni volta che perdiamo una specie, stiamo erodendo le possibilità di Terra di fornirci i servizi ambientali”, ha detto Ceballos diretta Science.

I ricercatori in genere etichetta di un evento una estinzione di massa, quando più del 5 per cento delle specie della Terra va estinto in un breve periodo di tempo, geologicamente parlando. Sulla base della documentazione fossile, i ricercatori sanno circa cinque estinzioni di massa, l’ultimo dei quali è accaduto 65 milioni anni fa , quando un asteroide spazzò via i dinosauri nonavian. Wipe Out: La maggior parte delle estinzioni misteriosi della storia ]

“[Lo studio] dimostra senza alcun dubbio significativo che stiamo entrando la sesta grande estinzione di massa”, il ricercatore Paul Ehrlich, professore di studi di popolazione in biologia alla Stanford University, ha detto in un comunicato .

Bye-bye, birdie

A questo ritmo, una quantità enorme di biodiversità sarà perso in appena 2-3 vite umane, Ceballos ha detto. E può prendere milioni di anni di vita per recuperare e ripopolare la Terra.

Specie formano popolazioni distinte che possono diffondersi su un continente. Ma alcune popolazioni di vertebrati hanno così pochi individui a sinistra che non possono efficacemente svolgere il loro ruolo nell’ecosistema, Ceballos ha detto.

Ad esempio, le popolazioni di elefanti sono ormai pochi e rari. “Lo stesso [vale per] leoni, ghepardi, rinoceronti, giaguari – è il nome”,cita Ceballos.

“Fondamentalmente, concentrandosi su una specie è un bene perché queste sono le unità di evoluzione e funzione degli ecosistemi, ma le popolazioni sono in forma anche peggiore specie”, ha aggiunto.

Tuttavia, c’è ancora tempo per salvare la fauna selvatica lavorando con ambientalisti e la creazione di politiche pubbliche pet-friendly, ha detto.

“Evitare un vero estinzione di massa sesto richiede rapidi, gli sforzi notevolmente intensificati per la conservazione delle specie minacciate già, e per alleviare le pressioni sui loro popolazioni – in particolare, la perdita di habitat, l’eccessivo sfruttamento per il guadagno economico e il cambiamento climatico”, hanno scritto i ricercatori nello studio , pubblicato online oggi (19 giugno) nella rivista Science Advances .

Lo studio sostiene altri reperti di alto tasso di estinzione della Terra, ha detto Clinton Jenkins, visiting professor presso l’Istituto di Ricerca Ecologica in Brasile, che non è stato coinvolto con lo studio.

Nel 2014, Jenkins e colleghi hanno pubblicato uno studio sulla rivista Science che giunse allestesse conclusioni generali descritti nel nuovo studio, ma nello studio dello scorso anno, hanno incluso anche da fiore e piante cono. Questo studio ha trovato che i tassi di estinzione attuali sono circa 1.000 volte superiori a quelli che sarebbero senza attività umane.

“Questo ultimo studio è un’ulteriore prova di una estinzione di massa indotta dall’uomo in corso”, ha detto Jenkins live Science. “Proprio come la situazione con il cambiamento climatico causato dall’uomo, anni di ricerche hanno costruito un enorme caso scientifico che l’umanità è alla guida di una estinzione di massa. Quello che ora molte specie del mondo hanno bisogno sono le azioni per invertire il problema.”

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com