Ultime Notizie
Ti trovi qui: Home » Ultime Notizie » Strage in Ohio, killer ancora in fuga: la polizia mette sotto tutela i tre bimbi superstiti
Cerca la tua anima gemella
Strage in Ohio, killer ancora in fuga: la polizia mette sotto tutela i tre bimbi superstiti

Strage in Ohio, killer ancora in fuga: la polizia mette sotto tutela i tre bimbi superstiti

Gli unici tre scampati al massacro sono un bambino di 4 giorni, uno di 6 mesi e uno di tre anni. Sotto interrogatorio 30 persone, ancora sconosciuto il movente
 
Continua la caccia al killer che in Ohio ha compiuto una strage uccidendo 8 persone appartenenti alla stessa famiglia in quello che pare essere l’esito di una faida familiare. E mentre, …

Review Overview

VideoTV4

0

Gli unici tre scampati al massacro sono un bambino di 4 giorni, uno di 6 mesi e uno di tre anni. Sotto interrogatorio 30 persone, ancora sconosciuto il movente

 

Continua la caccia al killer che in Ohio ha compiuto una strage uccidendo 8 persone appartenenti alla stessa famiglia in quello che pare essere l’esito di una faida familiare. E mentre, secondo la Cnn, la polizia ha messo sotto tutela gli unici tre scampati al massacro (un bambino di 4 giorni, uno di 6 mesi e uno di tre anni), gli investigatori stanno interrogando trenta persone per cercare di ricostruire almeno il movente dell’eccidio.

Ohio, sparatoria in casa: strage

Ohio, sparatoria in casa: strage
1 di 14ANSA
Ohio, sparatoria in casa: strage
2 di 14ANSA
Ohio, sparatoria in casa: strage

Tutte le vittime della strage, 7 adulti e un ragazzo di 16 anni, sono stati uccisi con un colpo d’arma da fuoco alla testa, alcune mentre dormivano. In una conferenza stampa il procuratore generale dell’Ohio, Mike DeWine, ha fatto sapere che non si può ancora parlare di un sospetto o di una “persona di interesse”, anche se si è subito esclusa l’ipotesi di un suicidio da parte di qualcuna delle vittime.

Il procuratore ha assicurato che, anche se l’assassino (o gli assassini) è ancora in fuga, presumibilmente armato, non ci sono indizi per pensare che esista una minaccia contro la contea di Pike, teatro della tragedia, ma vi sia una “una minaccia specifica” per il resto della famiglia Rhoden, cui appartenevano le persone uccise.

Dal canto suo, lo sceriffo della contea, Charles Reader, ha spiegato che l’Fbi è in attesa di partecipare al caso ma non è ancora stato coinvolto nelle indagini.

L’InfoPOINT SARDEGNA e l’InfoPOINT ARBATAX-TORTOLI’

About Marius_SEO

Scroll To Top
Contattaci

Hey, non siamo in giro, ma ci possiamo inviare un messaggio

Powered by WP Robot

shared on wplocker.com